IL RACCONTO DI alessANDRA, OTTOBRE 2018

Il Brasile, con il suo fascino, la musica e l’allegria che si respira ovunque, rappresenta un’incredibile fusione di tradizioni ed etnie, richiamando ogni anno turisti da tutto il mondo. Impossibile non lasciarsi affascinare da un territorio così unico, che evoca emozioni profonde in ogni visitatore. Alessandra ha esplorato per noi una parte di costa entusiasmante, fra immense dune di sabbia, spiagge paradisiache e natura incontaminata.

  

Siamo in partenza per la meravigliosa Jericoacoara, viaggiando su strade secondarie e attraversando distese sabbiose deserte e piccoli villaggi di pescatori. Le spiagge che si estendono da Fortaleza al Delta del Parnaìba sono tra le più belle del Brasile, amate dai surfer, grazie al vento che soffia costante fino al tramonto.

  

Visita all’Arco de Rochas, un’incantevole struttura rocciosa posizionata sulla spiaggia, che è diventata il simbolo della città, per poi passare momenti di puro relax, dondolando sulle amache, mentre si accarezza il mare. Il sole splende, i bambini giocano e una moltitudine di persone affolla le strade.

  

Tra le scimmie che sbucano curiose dalla fitta vegetazione, gli asini sulla spiaggia e le lagarto verdissime, incontriamo anche i granchi e i famosi uccelli rossi, che hanno questa particolare colorazione grazie alle mangrovie rosse di cui si cibano, che trasferiscono i pigmenti alle piume, ad eccezione delle punte delle ali, che restano di colore nero.

  

La Rotta delle Emozioni prosegue via mare, lungo il Rio Preguiças, dove possiamo ammirare il silenzio e la bellezza della natura più selvaggia. Ci ritroviamo immersi in un ecosistema intatto, con foreste e lingue di sabbia, che sembrano galleggiare sull’acqua, un labirinto di mangrovie, palme e spiagge deserte.

  

Il viaggio prosegue fino al Parco Nazionale dei Lençóis Maranhenses (letteralmente “delle lenzuola del Maranhão”), dove ci attende una vista mozzafiato, in cui i concetti di spazio e infinito acquistano un nuovo valore. È un deserto magico nella sua unicità, che comprende dune di sabbia bianchissima, fiumi e specchi d’acqua trasparente. Questo raro fenomeno geologico cambia continuamente il suo aspetto in base ai venti, trasformando questo deserto in uno dei tesori nascosti più preziosi del Brasile.

  

Siamo alla fine del viaggio, è ora di scendere dalla Jeep che ci ha accompagnati lungo tutto il tragitto. Un ultimo momento per goderci le incantevoli spiagge e la meravigliosa natura che ci circonda, dando uno sguardo finale al mare. È tempo anche dell’ultimo pranzo in compagnia per assaggiare una delle ricette tipiche: la feijoada brasileira, accompagnata dagli immancabili gamberi. Poi si riparte, direzione Italia, portando nel cuore quest’esperienza indimenticabile, fatta di mille colori, persone, sorrisi e natura incontaminata!

Diario di viaggio

BRASILE: UN UNIVERSO DI COLORI

leggi tutto

AUSTRALIA. IL PAESE PIÙ FELICE

leggi tutto

resta in contatto con ilioproget

Iscriviti alla nostra Newsletter.