Itinerari

AUTENTICO MYANMAR

Data di partenza

26 FEBBRAIO

Durata

9 giorni 8 notti

Alloggio

Hotel 4* e 5*

Partenza da

MILANO MALPENSA

Tra i Paesi del Sud-est asiatico il Myanmar è il più esteso ma, paradossalmente, è anche tra i meno conosciuti. Dalle fertili pianure attraversate dal maestoso fiume Ayeyarwady agli altipiani coperti di giungle dello Shan e dai picchi innevati dell'Himalaya, il Myanmar si caratterizza per l'emozione della scoperta e il fascino di incontri insoliti.

Visitare le mille pagode dorate e i monasteri è un tuffo in un caleidoscopio di colori e contrasti, dove si respira un'atmosfera fatta di spiritualità, magia e mistero. Il Myanmar racchiude innumerevoli capolavori d'arte, testimoni di una storia millenaria e di una ricerca artistica originale e unica. Templi, monasteri, pagode, statue e affreschi fanno parte del patrimonio universale dell'umanità e, per questo, molti sono protetti dall'UNESCO.

Mete principali

YANGON, BAGAN, MANDALAY, PINDAYA, LAGO INLE, LOIKAW E RANG KU

Prezzo a persona

€ 2.100

Trattamento di pensione completa

fissa un appuntamento

IL FASCINO DI YANGON

Yangon non si lascia cogliere al primo sguardo. Bisogna passeggiare tra i suoi palazzi, le viuzze, i mercati, i parchi e i viali alberati, per respirarne l’atmosfera anni Quaranta e trovare l’armonia tra i tanti stili e i contrasti che la caratterizzano, tra insegne al neon, templi buddhisti e palazzi sbrecciati.
L’ex capitale (lo è stata fino al 2005) offre alcuni dei più bei tesori del Myanmar, come il gigantesco Buddha sdraiato, lungo 65 metri e alto 16 e la possente Pagoda Shwedagon, ricoperta di lamine d’oro e circondata da una miriade di templi, reliquiari e statue. Lo stupa dorato della pagoda, sormontato da un diamante di 76 carati, è alto quasi 100 metri e si vede da tutti gli angoli della città, come una sorta di magnete spirituale onnipresente.

5 COSE CHE NON SAI SUL MYANMAR

Il Myanmar è un Paese estremamente affascinante, culturalmente lontanissimo dall'Occidente dunque, prima di partire, è importante conoscere alcune usanze e curiosità locali, per evitare di sembrare maleducati.

1) In presenza di un Buddha, non bisogna mai puntare il dito o i piedi verso di lui, è considerato un atto profondamente irrispettoso;
2) In diverse aree dell’Asia è usanza comune togliersi le scarpe in determinate situazioni; per esempio entrando in un luogo di culto o una pagoda è assolutamente indispensabile;
3) Potresti non sapere che camminando in Myanmar ti troverai sopra una miniera di... Rubini. Circa il 90% dei rubini venduti nel mondo proviene infatti dalla Birmania, compresa la qualità più pregiata di questa pietra, detta "sangue di piccione”.
4) Nel Myanmar le persone sono profondamente superstiziose e professioni come il cartomante, il numerologo e l’astrologo sono molto comuni. Questi esperti vengono consultati anche per questioni aziendali e statali e si pensa che certi tatuaggi possano offrire una sorta di protezione;
5) Conoscere il nome di una persona è veramente difficile, perché non esiste il cognome. Chiunque può cambiare il proprio nome nel corso della propria vita; spesso l’età, la professione o la condizione sociale possono determinare un cambio nome.

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

Giorno 1 - Milano Malpensa - Yangon

Giorno 1 - Milano Malpensa - Yangon

Ritrovo nei luoghi di convocazione e trasferimento presso l'aeroporto di Milano Malpensa. Partenza con volo speciale per Yangon, pasti e pernottamento a bordo.


Condividi itinerario

Giorno 2 - Yangon

Giorno 2 - Yangon

All’arrivo trasferimento in Hotel e pranzo presso il ristorante.
Nel pomeriggio visita della Pagoda di Shwedagon, il centro buddhista più importante e antico del Myanmar, ricoperto da centinaia di lamine d’oro, con la cima tempestata di diamanti e pietre preziose.
Cena e pernottamento in Hotel.


Condividi itinerario

Giorno 3 - Yangon - Bagan

Giorno 3 - Yangon - Bagan

Prima colazione in Hotel e trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo per Bagan.
All’arrivo visita al coloratissimo mercato di Nyaung Oo e di alcuni dei templi più rappresentativi di Bagan: la Pagoda Shwezigon, prototipo di stupa birmano, il maestoso Tempio di Htilominlo e il Tempio di Ananda, uno dei capolavori superstiti dell’architettura Mon.
Sosta fotografica a Thatbyinnyu e pranzo presso il ristorante.
Nel pomeriggio visita ad una fabbrica di oggetti laccati, arte antichissima e templi: Myinkaba Gubyaukkyi, in stile Mon, il Manuha Temple, dedicato al re prigioniero e il Tempio di Nanpaya, con le sue raffinate incisioni su pietra. Sosta fotografica al Tempio di Dhammayangyi, il santuario più massiccio di Bagan.
Cena e pernottamento in Hotel.


Condividi itinerario

Giorno 4 - Bagan - Mandalay (280 km)

Giorno 4 - Bagan - Mandalay (280 km)

Prima colazione in Hotel.
Partenza per Mandalay, antica capitale e ancora centro culturale ed economico del Paese. Visita di Inwa: percorrendo le strade sterrate a bordo di un calesse, si potranno ammirare il monastero di Bagaya, costruito in teak e sopravvissuto a guerre e devastazioni e il Me Nu Oak-Kyaung, un monastero di mattoni. Trasferimento a Sagaing e pranzo in ristorante. Partenza per il villaggio di Mingun e visita di Pahtodawgyi, della Mingun Bell e dell’incantevole Pagoda Shinbume.
Rientro a Mandalay in barca e sistemazione in Hotel. Cena in ristorante e pernottamento in Hotel.


Condividi itinerario

Giorno 5 - Mandalay - Pindaya - Lago Inle (270 km)

Giorno 5 - Mandalay - Pindaya - Lago Inle (270 km)

Prima colazione in Hotel.
In mattinata visita alla pagoda di Khuthodaw, il “più grande libro del mondo” e al monastero di Shwenandaw, costruito interamente in legno teak e finemente intarsiato. Dopo la visita della statua del Buddha Mahamuni, una delle più ricche ed elaborate di tutto il Myanmar, proseguimento per Amarapura.
Visita del monastero Mahagandayon, il collegio monastico più importante, dove migliaia di monaci risiedono per studiare il buddismo e del ponte pedonale di legno U Bein, lungo ben 1,2 km. Partenza per Pindaya, luogo dal fascino mistico e culla della spiritualità. Pranzo in ristorante durante il viaggio.
All’arrivo visita della Shwe Oo Min Natural Cave Pagoda, all’interno della quale, nel corso dei secoli, i fedeli hanno depositato migliaia di immagini votive del Buddha.
Cena presso il ristorante e partenza per il lago Inle, sistemazione in Hotel e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 6 - Lago Inle in barca

Giorno 6 - Lago Inle in barca

Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alle visite sul lago Inle, bellissimo lago di montagna, a 900 m sul livello del mare. Visita al complesso di Indein Pagoda, raggiungibile in barca attraverso lo stretto torrente Inn Thein. Dopo il pranzo in ristorante visita della Pagoda di Phaung Daw U, per finire con la sosta nel villaggio di
tessitura di Inpawkhone.
Rientro in Hotel, cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 7 - Lago Inle - Loikaw (km 150)

Giorno 7 - Lago Inle - Loikaw (km 150)

Prima colazione in Hotel. Partenza per Loikaw, capitale dello stato di Kayah, caratterizzato da montagne sinuose, laghi, mercati, tribù e da numerosi gruppi etnici. Pranzo in ristorante. Attraversando le verdi colline si raggiunge il villaggio di Pemsong, della comunità di Pan Pet.
Passeggiando tra i villaggi, si avrà l’opportunità di essere invitati nelle case per incontrare le famiglie locali e conoscere il loro stile di vita. La visita termina nel villaggio di Rang Ku, con l’incontro con le famose signore
Padaung, meglio conosciute come “donne giraffa”. Rientro a Loikaw e visita della pagoda di Taung Kwe Zeti, situata in posizione panoramica sulla collina di Loikaw.
Cena in ristorante e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 8 - Loikaw - Yangon

Giorno 8 - Loikaw - Yangon

Prima colazione in Hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo per Yangon.
All’arrivo visita della Pagoda Chaukhtatgyi e pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita del mercato coperto di Bo Gyoke Aung San, con oltre 2.000 negozi e la più grande selezione di artigianato e souvenir del Myanmar.
Cena in ristorante e pernottamento


Condividi itinerario

Giorno 9 - Yangon - Milano Malpensa

Giorno 9 - Yangon - Milano Malpensa

Prima colazione in Hotel.
In mattinata visita panoramica di Yangon, con breve sosta alla Pagoda di Sule. Attraversando le strade trafficate della città, si potranno ammirare i magnifici edifici coloniali dell’architettura vittoriana ed edoardiana.
Pranzo in ristorante.
Al termine, trasferimento pesso l’aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo speciale per l’Italia.


Condividi itinerario

informazioni utili

  • LINGUA, MONETA E FUSO ORARIO

    La lingua ufficiale è il birmano, ma l’inglese è abbastanza diffuso nella classe medio-alta della popolazione.

    La moneta ufficiale è il Kyat. Il cambio valuta può essere effettuato presso i numerosi sportelli di cambio, presenti all’aeroporto o nelle banche operanti nel Paese. La valuta locale ha corso legale esclusivamente in Myanmar ed è utilizzata per le spese in loco: 1 euro corrisponde a 1778,18 kyat.

    Il fuso orario è + 5,30h rispetto all’Italia e + 4,30h quando in Italia vige l’ora legale.

  • DOCUMENTI NECESSARI

    Per l’ingresso nel Paese è necessario disporre di: un passaporto con validità residua non inferiore a 6 mesi dalla scadenza dal momento dell'entrata in Myanmar e un visto d’ingresso da richiedersi presso l’Ambasciata della Repubblica dell'Unione del Myanmar a Roma.

  • LO SAPEVI CHE...

    Fino al 2013, il Myanmar era uno degli unici 3 Paesi al mondo a non avere la Coca Cola.
    La società americana ha quindi deciso di investire 200 milioni di dollari per avviare una produzione dislocata in Myanmar, creando ben 22.000 posti di lavoro in questi 5 anni.

si parte

Il viaggio sarà accompagnato dall'agente di viaggio di Ilioproget Alba Pagni, che da diversi anni organizza gruppi in tutto il mondo, con i miglior tour operator.

Vuoi partecipare a questa esperienza?




Accetto la Privacy Policy

resta in contatto con ilioproget

Iscriviti alla nostra Newsletter.