Itinerari

IL FASCINO DI ARMENIA E GEORGIA

Data di partenza

DURANTE TUTTO IL 2019

Durata

9 giorni 8 notti

Alloggio

Hotel 4*

Partenza da

MILANO MALPENSA

Un itinerario affascinante nei due Paesi cristiani del Caucaso, attraverso aspri paesaggi e verdi vallate. Qui sorsero grandi monasteri rupestri e imponenti cattedrali del primo cristianesimo. Visitare Paesi come l’Armenia e la Georgia è come fare un balzo indietro tempo, in luoghi magici, lontani dal turismo di massa.

Un fascino mistico aleggia in ogni angolo di questa meravigliose città, luoghi incantati, rimasti sospesi nel tempo, per regalare emozioni uniche ad ogni visitatore.

Mete principali

YEREVAN, TBILISI, GUDAURI

Prezzo a persona

€ 1.568

Pensione completa, volo incluso

fissa un appuntamento

ARMENIA: IL FASCINO BIBLICO

Il fascino del Caucaso, nella terra del monte Ararat, da qui la storia dell’uomo è rinata dopo il grande diluvio. Cristianità, monasteri e monumenti di immenso valore storico. È in Armenia che la tradizione biblica colloca il Giardino dell'Eden, il paradiso terrestre dove, secondo la Genesi, furono creati Adamo ed Eva.

Immersa tra i monti nel Sud del Caucaso, questa terra antica è sempre stata un ponte naturale tra Oriente e Occidente, culla del Cristianesimo. Un gruppo di archeologi ha individuato i resti di una struttura in legno risalenti a circa 4.800 anni fa, epoca in cui sarebbe avvenuto il diluvio universale. Il racconto biblico narra che Noè e la sua famiglia sopravvissero proprio grazie all'Arca, che si arenò sulla cima del monte Ararat.

GEORGIA: LA CIVILTÀ ANTICA

Paese di rara bellezza e particolarmente suggestivo, grazie anche alla sua miscela tra Est ed Ovest. Qui le tradizioni dell’Oriente si incrociano a quelle Occidentali, dando origine ad una cultura unica al mondo. Quella del Caucaso è una zona poco conosciuta, non molti sanno che la Georgia è la patria del primo uomo europeo. Nei dintorni di Dmanisi, nella regione di Kvemo Kartli, sono stati ritrovati crani umani di 1.7 milioni di anni fa, ben più antichi di qualsiasi altro reperto mai scoperto.

Confine naturale tra Asia ed Europa, la Georgia gode di una posizione geografica assai favorevole, parte della Grande Via della Seta. Tra cattedrali, monasteri e paesaggi incantevoli, non resta che lasciarsi conquistare dall'unicità di questo Paese.

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

Giorno 1 - Milano Malpensa - Yerevan

Giorno 1 - Milano Malpensa - Yerevan

Partenza da Milano Malpensa per Yerevan con volo di linea. Arrivo in nottata, trasferimento in hotel e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 2 - Yerevan

Giorno 2 - Yerevan

Prima colazione e partenza per la regione di Kotayk; arrivo alla fortezza ellenistica di Garni, racchiusa dentro un muraglione difensivo alto 300 m; comprendeva 14 torri e un'entrata abbellita da un arco. All'interno ci sono le terme romane, oggi parzialmente coperte da una moderne struttura. Il tempio oggi ricostruito e dedicato a Elio, il Dio Sole dei romani, fu edificato dal re armeno Tiridate I nel I secolo. Si prosegue alla volta del monastero di Gheghardt, ubicato in un profondo e spettacolare canyon, la più antica chiesa rupestre, che risale al VII secolo.

Seconda colazione in corso di viaggio. Rientro a Yerevan e, dopo una visita alla famosa distilleria di cognac Ararat, la giornata termina con la scenografica Cascade, una spettacolare scalinata al cui interno sono esposte magnifiche opere d'arte di artisti contemporanei, come Botero, Chadwick e Flanagan. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 3 - Yerevan

Giorno 3 - Yerevan

Prima colazione. Partenza verso la regione dell'Ararat e mattinata dedicata alla visita del monastero di Khor Virap, situato in una valle a sud della città, alle cui spalle si erge, maestoso, il monte Ararat. La leggenda vuole che qui San Gregorio sia rimasto imprigionato per 12 anni in un pozzo, perché praticava il cristianesimo. La storia racconta che Gregorio venne tirato fuori dal pozzo dal re Tiridate III nel 303.

Seconda colazione in corso di visite. Proseguimento per la regione di Vayots Dzor, con visita al bellissimo monastero di Noravank. Rientro a Yerevan, cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 4 - Yerevan

Giorno 4 - Yerevan

Prima colazione. La giornata si apre con la visita a Echmiadzin ("discesa del vero Dio"), cuore religioso della nazione, centro spirituale della Chiesa Armena e sede del Katolicos, la più alta autorità religiosa del Paese. All’interno sono custoditi la Lancia Sacra e un frammento dell’Arca di Noè. Si prosegue con la visita alle chiese di Santa Hripsime, costruita nel 618 nel luogo dove si dice che Hripsime sia stata uccisa, dopo aver rifiutato di sposare il re Tiridate III per rimanere fedele alla propria religione. Sosta anche alla chiesa di Santa Gayane. Sulla via del ritorno visita alle rovine della chiesa di Zvartnots, particolarmente famosa per le sue peculiarità architettoniche.

Rientro a Yerevan e seconda colazione. Nel pomeriggio tempo a disposizione. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 5 - Yerevan › Tbilisi

Giorno 5 - Yerevan › Tbilisi

Prima colazione. Partenza per il Lago Sevan, posto a 2.000 mt sopra il livello del mare, uno dei più vasti laghi di montagna al mondo. Sosta al celebre cimitero di Noraduz, ricchissimo di preziosi Khatchkar. Lasciato il lago per le rigogliose montagne di Dilijan, si visita il monastero di Hagbat, sito Unesco.

Seconda colazione. Nel pomeriggio passaggio del confine ed arrivo a Tbilisi. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 6 - Tbilisi

Giorno 6 - Tbilisi

Prima colazione. Giornata dedicata alla visita della capitale della Georgia. Si inizia dalla Cattedrale di Sioni, risalente al VII secolo, per poi salire al colle per la visita della Fortezza di Narikala del IV secolo, una delle fortificazioni più antiche della città. Visita alle alle Terme Sulfuree, con le cupole costruite con mattoni a vista.

Dopo la seconda colazione visita ai tesori esposti al Museo Statale Georgiano, per finire con una passeggiata lungo il Corso Rustaveli, la strada principale di Tbilisi. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 7 - Tbilisi › Gudauri

Giorno 7 - Tbilisi › Gudauri

Prima colazione. Al mattino partenza per la visita dei monumenti architettonici di Mtskheta, capitale dell’antica Iberia, situata alla confluenza dei fiumi Mtkvari e Aragvi. Si inizia dalla Chiesa di Jvari, resti dell’antico monastero abitato dai monaci. Si prosegue per il sito di Mtskheta, la Cattedrale di Svetitskhoveli, dove la tradizione vuole sia sepolta la tunica di Cristo: sorge sui ruderi di una basilica distrutta nel X secolo. Alla fine della visita trasferimento al monastero femminile di Samtavro e proseguimento per Uplistsikhe, la città delle caverne (I millennio a.C.). Qui troviamo una grande sala antica per i riti pagani, varie stanze ed una chiesa del IX secolo. Lungo il percorso sosta ala città di Gori, cuore della regione di Kartli e visita dall’esterno del Museo di Stalin, della sua casa natale e la carrozza militare. Prima dell’arrivo a Gudauri, sosta al complesso architettonico delle due chiese e della Fortezza di Ananuri (XVI – XVIII sec.). Pranzo in corso di escursioni. Cena e pernottamento in albergo.


Condividi itinerario

Giorno 8 - Gudauri › Tbilisi

Giorno 8 - Gudauri › Tbilisi

Prima colazione. Una bellissima strada da Gudauri lungo il fiume Tergi porta a Stepantsiminda, la città principale della regione. Da lì si procede per valli magnifiche e boschi stupendi conduce alla chiesa della Trinità di Gergeti, situata all’altezza di 2.170 mt. Pranzo pic-nic. Rientro a Tbilisi con sosta al complesso architettonico delle due chiese e della Fortezza di Ananuri (XVI – XVIII sec.). Cena in ristorante e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 9 - Tbilisi > Milano Malpensa

Giorno 9 - Tbilisi > Milano Malpensa

In primissima mattinata trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per il rientro in Italia.


Condividi itinerario

informazioni utili

  • DOCUMENTI NECESSARI

    Il visto per l’Armenia si ottiene in arrivo in aeroporto ed occorre viaggiare muniti di passaporto con validità residua di 6 mesi.

    Per la Georgia non occorre nessun visto, è sufficiente il passaporto in corso di validità.

  • FUSO ORARIO

    In Armenia la differenza è di + 3 ore, mentre in Georgia è +2 ore (o +3 quando in Italia vige l’ora legale) rispetto all'Italia.

  • LINGUA

    Armenia: la lingua ufficiale è l’armeno. Il russo è ampiamente diffuso in tutto il Paese, mentre l'inglese è ancora poco conosciuto e perlopiù limitato alla capitale Jerevan.

    Georgia: la lingua ufficiale è il georgiano; il russo e l’inglese sono le principali lingue veicolari con gli stranieri.

  • MONETA

    Armenia: DRAM Armeno (AMD). La normativa locale non consente pagamenti in valuta estera e le carte di credito dei principali circuiti internazionali sono facilmente utilizzabili a Jerevan, ma sono meno diffuse nel resto del Paese. 1 € = 548,64 Dram.

    Georgia: Lari georgiano (GEL). I cambi si trovano facilmente in tutte le città e ovunque è possibile prelevare contante da ATM. 1 € equivale a 3,06 lari.

si parte

Un itinerario affascinante alla scoperta dei due Paesi cristiani del Caucaso, dove sorsero grandi monasteri rupestri e le imponenti cattedrali del primo cristianesimo.

Vuoi partecipare a questa esperienza?





Accetto la Privacy Policy