Itinerari

MATERA E MINITOUR DELLA PUGLIA

Data di partenza

1 E 29 GIUGNO, 13 LUGLIO, 12, 17, 24 E 31 AGOSTO, 14 E 28 SETTEMBRE, 5 E 28 OTTOBRE

Durata

5 giorni 4 notti

Alloggio

Hotel 4* nei dintorni delle località in programma

Partenza da

Milano/Molino Dorino, Sesto San Giovanni, Trezzo S/Adda, Bergamo, Valle Seriana, Rovato, Brescia, Desenzano, Verona, Mantova, Modena, Bologna

La Puglia è la regione meridionale che forma il tacco dello stivale italiano. Una terra in alcune zone ancora incontaminata, che offre panoramiche e paesaggi spettacolari: dalle immense distese di ulivi, alla fertile terra rossastra del Salento, fino alle gravine sprofondate nel terreno, per giungere ai maestosi mondi sottoterra, come le famosissime Grotte di Castellana. Tra i suoi più importanti monumenti Patrimonio dell’Umanità troviamo la fortezza di Castel del Monte eretta da Federico II di Svevia, i Trulli di Alberobello e il meraviglioso Santuario di San Michele Arcangelo.

Vivremo poi tutta la magia dell'atmosfera che si respira a Matera, città simbolo di un passato che parla ancora al nostro presente. Uno scenario unico al mondo, dove si incontrano antiche tradizioni, eccellenze enogastronomiche e la leggendaria bellezza dei suoi Sassi.

Mete principali

BASILICATA, MATERA, PUGLIA

Prezzo a persona

€ 739

Trattamento di mezza pensione

fissa un appuntamento

ALBEROBELLO E I TRULLI PATRIMONIO UNESCO

Alberobello con i suoi Trulli è uno dei siti italiani inseriti dall’UNESCO nella World Heritage List. Il nome deriva dal greco τρούλος, ovvero “cupola”, e indica delle antiche costruzioni coniche in pietra, costruite a secco, di origine preistorica. La pietra usata per le costruzioni era ricavata dalle rocce calcaree dell’altopiano delle Murge. Alberobello, cittadina dell’entroterra barese, rappresenta senz’altro la capitale dei Trulli: il centro storico è integralmente costituito da questi particolari edifici di forma piramidale, che lo rendono unico al mondo.
Secondo alcuni studi i trulli di Alberobello risalirebbero alla metà del XIV secolo; all'epoca infatti era comune abbattere e ricostruire gli edifici dissestati, piuttosto che ripararli. La costruzione a secco, senza malta, sembra sia stata imposta ai contadini nel XV secolo dai Conti di Conversano, per sfuggire a un editto del Regno di Napoli, che imponeva tributi a ogni nuovo insediamento urbano.

Da truffa a patrimonio UNESCO: davvero curiosa la storia dei meravigliosi trulli!

IL CASTELLO DI GRDARA: LA STORIA

Il castello di Gradara è il complesso che sorge sulla sommità di una collina nel comune di Gradara, in provincia di Pesaro e Urbino. Gradara è stata, per posizione geografica, fin dai tempi antichi un crocevia di traffici e genti: durante il periodo medioevale la fortezza è stata uno dei principali teatri degli scontri tra le milizie fedeli al Papato e le turbolente signorie marchigiane e romagnole.

La leggenda vuole che la rocca abbia fatto da sfondo al tragico amore tra Paolo e Francesca, moglie di Gianciotto Malatesta, fratello di Paolo, cantato da Dante nella Divina commedia.
Nel tempo il castello è progressivamente diventato uno dei monumenti più visitati della regione ed è teatro di eventi museali, musicali ed artistici. La vista della rocca e del sottostante borgo è particolarmente suggestiva.

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

Giorno 1 - GRADARA - VALLE D’ITRIA

Giorno 1 - GRADARA - VALLE D’ITRIA

Partenza al mattino presto dalla località prescelta alla volta della Puglia percorrendo la costa adriatica. Sosta a Gradara e passeggiata con l’assistente per il borgo dominato della bellissima Rocca (ingresso incluso) considerata tra le più belle d’Italia e decantata da Dante Alighieri nella Divina Commedia. Pranzo libero. Proseguimento del viaggio. In serata arrivo a Barletta/dintorni. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 2 - CASTEL DEL MONTE - ALBEROBELLO - OSTUNI

Giorno 2 - CASTEL DEL MONTE - ALBEROBELLO - OSTUNI

Prima colazione. Partenza per Castel del Monte, fortezza fatta costruire da Federico II intorno al 1240 e inserita dall’UNESCO nella lista del patrimonio dell’Umanità nel 1996. Poggiata su una collina a 540 metri sul livello del mare, a dominare l’altopiano delle Murge occidentali in Puglia, la fortezza è considerata universalmente un geniale esempio di architettura medievale. Unisce elementi stilistici diversi, dal taglio romanico dei leoni dell’ingresso alla cornice gotica delle torri, dall’arte classica dei fregi interni alla struttura difensiva dell’architettura fino alle delicate raffinatezze islamiche dei suoi mosaici (ingresso incluso). Al termine partenza Alberobello, caratteristico paesino delle Murge, famoso per essere quasi interamente costituito da trulli, il simbolo della Puglia, annoverati dall’Unesco nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Visita guidata. Pranzo in ristorante. Proseguimento per l’antica cittadina di Ostuni, detta la “Città Bianca”, grazie alle caratteristiche abitazioni imbiancate a calce viva in un paesaggio di uliveti secolari digradanti verso il mare. Tempo a disposizione per una passeggiata nelle animate viuzze del centro. Proseguimento per l’hotel a Lecce/dintorni. Sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 3 - OTRANTO - NARDO' - LECCE

Giorno 3 - OTRANTO - NARDO' - LECCE

Prima colazione. Partenza per Nardò, tra le mete del Salento più interessanti, è stato, ed è tuttora, un importante centro culturale, sede di pregevoli espressioni di arte barocca. Visita guidata. Il centro storico è uno scrigno di bellezze da visitare e da scoprire come Piazza Salandra, vera bomboniera nel cuore della città, incantevole scenografia di moltissime pellicole del cinema italiano e internazionale, da cui si dipanano come un labirinto viuzze e stradine. Tra le costruzioni principali, spicca la Cattedrale, con uno stile romanico-gotico che custodisce notevoli affreschi ed un antico crocifisso nero di legno di cedro; La Chiesa di S. Domenico con la sontuosa facciata barocca, il Castello e l’Osanna, l’enigmatica costruzione ottagonale, forse un altare votivo o forse simbolo pagano. Proseguimento per Otranto, antico centro del Salento, di origine greca e punto più orientale della penisola italiana. Pranzo libero. Visita guidata della città, quasi interamente cinta da mura su cui si apre la Porta Alfonsina, attraverso la quale si accede al centro storico, dominato dalla Cattedrale con la Cappella dei Martiri, la cripta ed il mosaico. Proseguimento per Lecce, visita guidata della città. Visita del centro storico d’impronta barocca, dove si rimane incantati dall’effetto visivo della “pietra leccese”, una pietra dorata utilizzata per la costruzione dell’antico centro abitato. Al termine rientro in hotel. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 4 - MATERA

Giorno 4 - MATERA

Prima colazione. Partenza per Matera, città anch’essa annoverata quale Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Visita guidata dei celebri Sassi: grotte-rifugi scavati nella roccia utilizzati come abitazioni fino a pochi decenni fa, sintesi storica della presenza umana dalle primitive civiltà rupestri all’epoca Alto-Medievale fino ai giorni nostri. L’architettura irripetibile dei Sassi di Matera racconta la capacità dell’uomo di adattarsi perfettamente all’ambiente e al contesto naturale, utilizzando con maestria semplici caratteristiche come la temperatura costante degli ambienti scavati, la calcarenite stessa del banco roccioso per la costruzione delle abitazioni fuori terra e l’utilizzo dei pendii per il controllo delle acque e dei fenomeni meteorici. Il centro storico di Matera è situato su un pianoro che delimita in alto i Sassi di Matera. Anche qui la Matera mostra diversi livelli di sovrapposizione di strati urbani. Infatti nella piazza centrale Piazza Vittorio Veneto si trovano alcune aperture che mostrano il livello originario dei luoghi, oggi chiamati ipogei, che si trovano al di sotto della stessa piazza. Gli ipogei si articolano in continuità formando una vera e propria città sommersa connessa con i Sassi. Pranzo in ristorante. Nel tardo pomeriggio proseguimento per l’hotel a Barletta/dintorni. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 5 - VIAGGIO DI RIENTRO

Giorno 5 - VIAGGIO DI RIENTRO

Prima colazione e partenza per il viaggio di rientro. Pranzo libero lungo il percorso. Proseguimento del viaggio di rientro con arrivo previsto in serata.


Condividi itinerario

si parte

Un tour alla scoperta dei tesori della Puglia e la bellezza senza tempo dei Sassi di Matera: un salto indietro nel tempo per vivere emozioni indimenticabili.

Vuoi partecipare a questa esperienza?