Itinerari

MATERA E I TESORI DELLA PUGLIA

Data di partenza

23 E 30 DICEMBRE, 3 GENNAIO, 14 MARZO

Durata

4 giorni 3 notti

Alloggio

Hotel 3* nei dintorni delle località in programma

Partenza da

Milano/Molino Dorino, Sesto San Giovanni, Trezzo S/Adda, Bergamo, Valle Seriana, Rovato, Brescia, Desenzano, Verona, Mantova, Modena, Bologna

La Puglia è la regione meridionale che forma il tacco dello stivale italiano. Una terra in alcune zone ancora incontaminata, che offre panoramiche e paesaggi spettacolari: dalle immense distese di ulivi, alla fertile terra rossastra del Salento, fino alle gravine sprofondate nel terreno, per giungere ai maestosi mondi sottoterra, come le famosissime Grotte di Castellana.

La Puglia vanta tre dei suoi più importanti monumenti Patrimonio dell’Umanità: la fortezza di Castel del Monte eretta da Federico II di Svevia, costruito seguendo un simbolismo cosmico astrale; i Trulli di Alberobello, tra le costruzioni edilizie di più antica tradizione in Italia e il meraviglioso Santuario di San Michele Arcangelo.

Mete principali

VALLE D’ITRIA, ALBEROBELLO, OSTUNI, LECCE, MATERA, GRADARA

Prezzo a persona

€ 435

Trattamento di mezza pensione

fissa un appuntamento

ALBEROBELLO E I TRULLI PATRIMONIO UNESCO

Alberobello con i suoi Trulli è uno dei siti italiani inseriti dall’UNESCO nella World Heritage List. Il nome deriva dal greco τρούλος, ovvero “cupola”, e indica delle antiche costruzioni coniche in pietra, costruite a secco, di origine preistorica. La pietra usata per le costruzioni era ricavata dalle rocce calcaree dell’altopiano delle Murge. Alberobello, cittadina dell’entroterra barese, rappresenta senz’altro la capitale dei Trulli: il centro storico è integralmente costituito da questi particolari edifici di forma piramidale, che lo rendono unico al mondo.
Secondo alcuni studi i trulli di Alberobello risalirebbero alla metà del XIV secolo; all'epoca infatti era comune abbattere e ricostruire gli edifici dissestati, piuttosto che ripararli. La costruzione a secco, senza malta, sembra sia stata imposta ai contadini nel XV secolo dai Conti di Conversano, per sfuggire a un editto del Regno di Napoli, che imponeva tributi a ogni nuovo insediamento urbano.

Da truffa a patrimonio UNESCO: davvero curiosa la storia dei meravigliosi trulli!

IL CASTELLO DI GRDARA: LA STORIA

Il castello di Gradara è il complesso che sorge sulla sommità di una collina nel comune di Gradara, in provincia di Pesaro e Urbino. Gradara è stata, per posizione geografica, fin dai tempi antichi un crocevia di traffici e genti: durante il periodo medioevale la fortezza è stata uno dei principali teatri degli scontri tra le milizie fedeli al Papato e le turbolente signorie marchigiane e romagnole.

La leggenda vuole che la rocca abbia fatto da sfondo al tragico amore tra Paolo e Francesca, moglie di Gianciotto Malatesta, fratello di Paolo, cantato da Dante nella Divina commedia.
Nel tempo il castello è progressivamente diventato uno dei monumenti più visitati della regione ed è teatro di eventi museali, musicali ed artistici. La vista della rocca e del sottostante borgo è particolarmente suggestiva.

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

Giorno 1 - GRADARA

Giorno 1 - GRADARA

Partenza al mattino presto dalla località prescelta alla volta della Puglia percorrendo la costa adriatica. Pranzo libero lungo il percorso. Sosta a Gradara e visita con guida del borgo e della bellissima Rocca, considerata tra le più belle d’Italia e decantata da Dante Alighieri nella Divina Commedia. Proseguimento per l’hotel a Barletta/dintorni. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 2 - MATERA

Giorno 2 - MATERA

Prima colazione. Trasferimento a Matera, annoverata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Visita guidata dei celebri Sassi: grotte-rifugi scavati nella roccia utilizzati come abitazioni fino a pochi decenni fa, sintesi storica della presenza umana dalle primitive civiltà rupestri all’epoca Alto-Medievale fino ai giorni nostri. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita libera della città. Proseguimento per l’hotel ad Alberobello/dintorni. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 3 - ALBEROBELLO – TRANI

Giorno 3 - ALBEROBELLO – TRANI

Prima colazione. Al mattino visita guidata di Trani, splendida cittadina sul mare a nord di Bari; visita della Cattedrale e del Castello Svevo (esterni), superbo esempio di romanico-pugliese, edificato da Federico II a difesa della città. Pranzo libero. Proseguimento per Alberobello, caratteristico paesino delle Murge, famoso per essere quasi interamente costituito da trulli, il simbolo della Puglia, annoverati dall’Unesco nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Trasferimento in hotel a San Severo/dintorni. Cena e pernottamento.


Condividi itinerario

Giorno 4 - SAN LEO

Giorno 4 - SAN LEO

Prima colazione. Partenza per il viaggio di rientro. Pranzo libero lungo il percorso. Sosta a San Leo inserito nell’elenco dei “borghi più belli d’Italia”. La straordinaria conformazione del luogo, un imponente masso roccioso con pareti a strapiombo ne ha determinato, fin dall’epoca preistorica, la doppia valenza militare e religiosa, testimoniate da manufatti di grandissimo pregio architettonico e artistico. Visita libera di San Leo e alla fortezza (ingresso escluso da regolare in loco). Proseguimento del viaggio di rientro con arrivo previsto in serata.


Condividi itinerario

si parte

La vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte... Vieni a scoprire i tesori della Puglia!

Vuoi partecipare a questa esperienza?





Accetto la Privacy Policy

resta in contatto con ilioproget

Iscriviti alla nostra Newsletter.